roma.jpg 

Finalemnte un po’ di relax, mi sono concesso un  week end a Roma, unendo utile e dilettevole ( ci sono capitato per un appuntamento di lavoro). Tutto bellissimo, tranne una continua sensazione di essere vittima di numerevoli fregature dagli esercenti di negozi e risotranti di Roma.

E’ venerdì sera, la fame è tanta, e dopo una fugace visita a Piazza S. Pietro ed una camminata Verso Castel S. Angelo cerco una pizzeria. Ed ecco che mi imbatto da subito in una schiera di ristorantini con tanto di titolare sull’uscio con  mani sulla panza; con un fare da classico commerciale rampante, mi invita ad entrare e assaggiare le sue specialità,pizza italiana. Decido sulla fiducia di infilarmi in questo locale carino nell’aspetto , arredato alla Romanesca (foto di Alberto Sordi in ogni dove) e mi accorgo da subito  quanto i prezzi siano particolarmente esosi. Beh, siamo a Roma sussurro a mia moglie, e si puo’ anche spendere 10 € per una margherita ( prezzo reale), ebbene ordiniamo una bottiglia di acqua, 1 pizza margherita e una quattro stagioni. Dopo 2 minuti di attesa, troppo poco, arriva il cameriere il quale con l’aria di chi ti sta per offrire la più buona pizza mai assaggiata, ci serve le pietanze. Sorpresa, a prima  vista la pizza sembra quella decongelata della Buitoni, dopo il primo assaggio mi accorgo che è veramente così. Guardo mia moglie imbarazzato, mi giro per capire e vedo il titolare del locale che mi guarda e sorride… Avrei voluto alzarmi e andarmene, fregato in patria e nella mia capitale… Ragazzi che brutta sesazione. Tuttavia finiamo in fretta , quasi come se stessi ingoiando la mia solita medicina, e dopo 2 minuti guardo negli occhi mia moglie e dico ” Dai, cosa pretendi da una pizza di 10 €” .

Non prendo neanche il caffè, neinte dolce….ma con una mano sul portafoglio, tenendo a bada l’orgoglio, pago e scappo.

Per il resto tutto ok! la cosa che mi ha più sconvolto? durante la messa della domenica mattina, il Papa dice la messa di spalle ai fedeli nella Cappella Sistina , girandosi perde l’anello Papale. Con molta umiltà guarda il suo assistente e con un cenno della mano, con occhi lucidi fa capire quanto accaduto….”Ho perso l’anello”, chissà cosa avrà pensato il suo segretario..io forse lo so , poche ore prima anche mia moglie aveva perso l’anello, sicuramente non quello papale…ma quello regalato al primo anniversario di matrimonio. Anche lei come il Papa l’ha ritrovato , che sollievo.

Advertisements