Archivi categoria: alex bellini

Dove è finito Alex,

Fervono i preparativi per la presenza a Zaino Zingaro di Sabato prossimo, ma soprattutto cresce la voglia di sentire Alex Bellini.

Infatti sabato il navigatore montanro solitario, si connetterà via satellite con la maifestazione per raccontarci con una rapida telefonata quanto accade in aperto oceano pacifico. Ci sarà anche Francesca la moglie di Alex, quella santa donna….

Intanato la navigazione di Alex continua tra alti e bassi. Riporto una email ricevuta :

Il Signor Venturi e´ stato poco generoso questa volta… In pratica e´ stato in mia compagnia solo ieri in cui sono riuscito a fare 45 miglia, mentre oggi gia´ ero tornato sui vecchi standard e con gran fatica sono riuscito ad arrivare a 33 scarse. Il mare, molto mosso, sicuramente non mi ha agevolato ed il vento da ENE mi ha richiesto non pochi sforzi per rimanere a Nord di Ata. A proposito di Ata: il maltempo di oggi non mi ha concesso il piacere di ammirare l´ultima isola tongana. Dicevo del mare mosso. Ieri e´ stato addirittura peggio. Oltre che mosso era proprio brutto e pericoloso in quanto le onde si formavano improvvisamente, sotto ai miei occhi e alcune non avevano nulla da invidiare (per dimensioni) a quelle da 30 nodi. Un attimo il mare era quasi calmo, l´attimo dopo era in gran subbuglio ed anche la piu´ piccola onda si poteva rompere in un violento frangente. Mai prima d´ora avevo visto una situazione cosi´ poco chiara e visto che mi trovavo a navigare proprio in una zona a fondale poco profondo ho pensato che fosse proprio quello il motivo. Tutta l´acqua che fino a 100 miglia prima copriva una fossa di 10.500 mt ora si doveva comprimere in soli 1000 e per questo, mi dicevo, era tutta agitata. Ancora tantissimi uccelli in giro. Sembravano tutti impazziti! Tutti quei diversi strilli e richiami mi facevano pensare ad uno zoo. Oggi pensavo che, nel fare una distinzione tra l´impresa dell´Atlantico e questa, ho sempre tralasciato l´aspetto che, forse, tra tutti e´ quello che piu´ mi ha condizionato la vita e la “performance”: l´alimentazione. Avevo sofferto molto la fame e quando non era la fame soffrivo una non adeguata alimentazione che con il tempo mi aveva ridotto proprio male. Quest anno, come mi e´ gia´ capitato di raccontarvi, ho affidato questo aspetto cosi´ cruciale ad un medico nutrizionista valtellinese il quale mi ha risolto tutti I problemi d´alimentazione avuti nel 2005/6. Sono particolarmente soddisfatto della presenza giornaliera del Parmigiano Reggiano che, oltre che buono, e´ una fonte energetica (grassi e proteine) insostituibile. Mi sono detto che, non appena il mare mi concedera´ un po´ di tregua, tornero´ anche a pescare. Noto da qualche tempo dei pesci di medie dimensioni (che ci starebbero tranquillamente nel pentolino) che nuotano da mattina a sera molto vicino alla barca e con il fucile sara´ abbastanza semplice catturarli

Annunci

News da Alex Bellini

 

Sono ormai trascorsi quasi due mesi di navigazione, e con calli alle mani e la forza di un lottatore Alex prosegue nella sua avventura. Qualche problemino con i pannelli solari ma per il resto procede tutto per il meglio, nonostante la sua lucida follia.

Riporto un pezzo di una email che mi è appena arrivata … ecco che l’artista che c’e’ in Alex sale in cattedra:

“Avete mai osservato il mare? Ok, d’accordo, tutti quanti l’hanno fatto. Intendevo dire osservare NEL mare, oltre l’immagine di noi stessi riflessa sul pelo dell’acqua. Non mi capita spesso, per lo più mi limito a passarci lo sguardo sopra e farlo scivolare via come la mia barca. Ieri però, mentre cercavo di pescare nel modo consigliato da Giuly (con alla lenza attaccata la testa di un pesce volante) l’ho fatto. Era l’ora di pranzo, l’ora in cui il sole si trova allo zenit e i raggi penetrano prepotentemente nell’acqua come tante lame a portare luce dove di solito non arriva. Complice forse il ricordo degli avvistamenti della balenottera e dei globicefalo di 10 giorni fa mi sono trovato a considerare quanto poco conosca, in effetti, questo mondo e le creature che ogni tanto emergono a sorpresa. Lo abito ormai da circa due mesi, ma ho sempre più ho la consapevolezza di conoscerne solo la parte a me visibile. Ma come un iceberg, sono convinto, le meraviglie sono quelle immerse. -lo sapranno bene i sub- Chissà cosa si nasconde in questi abissi, quali meraviglie, quali esseri viventi, adattatisi a vivere nella totale ed innaturale oscurità popolano i fondali. Credere che esistano ancora angoli della terra dove nessun uomo, nessuna macchina creata da esso siano mai arrivati e che forse mai arriveranno a rivendicarne la proprietà, mi dà una non ben definibile sensazione di vittoria”

Alex Bellini news

alex2.jpg 

Non mi sono di menticato di Alex, ormai è quasi ad un mese di navigazione e le cose procedono secondo i suoi piani. Ricevo la solita email da Alex, dal bel mezo dell’oceano pacifico a bordo della sua barca a remi, e leggo quanto segue…mi fa riflettere.

 “Oggi il mio amico Gianfranco mi ha dato una volta per tutte una spiegazione scientifica di questi frequenti sbalzi di umore. Non sarebbero da imputare alla situazione straordinaria che sto vivendo, ma al mare, ed in particolare allo iodio. L´abbondante iodio infatti agisce sulla tiroide portando ad un ipertiroidismo che potrebbe provocare questo stato di “malessere”.
Lo iodio influenza bloccando anche il metabolismo della serotonina a svantaggio sempre del buon umore! Insomma da adesso, quando mi prenderò le mie giornate di riposo, non si potrà dire che sono un cavallo pazzo e scansafatiche. Tutta colpa dello iodio!:)”

Questa reazione dello Iodio non la sapevo proprio, sarà che per i miei progetti dovro’ portartmi anche qualche siero omeopatico contro la depressione? no….

 Alex è seguito anche da una equipe di medici del CNR i quali stanno studiando la reazione del suo fisico tramite delle apparecchiature in telemedicina satellitare.

Alex Bellini …PARTITO!!!

alex3.jpgalex2.jpg 

Finalmente Alex è riuscito a partire, dopo 40 giorni di battaglie burocratiche è riuscito a mollare le cime d’ormeggio e partire. La fronte è ormai rivolta all’orizzone, con un solo pensiero nella testa: “REMA” ; con una media di circa 1,2 Kts si allontana dalla costa, e nel giro di 24 ore potrà dirsi lontano dal pericolo attualemente più incombente “LA COSTA”.

 Per una barchetta da 6 Mt ultra leggera con l’unica propulsione dei remi, basterebbe anche un vento teso e una corrente a favore di costa per far tornare a casa Alex prima del tempo. Quindi sicuramente in questo momento starà remando come un folle per allontanarsi velocemente dalla costa rocciosa del Perù. In quella zona infatti spesso il vento è inclemente, ma il nostro Alex ha già dimostrato di essere più forte anche delle forze della natura.

 Da questo link http://www.alexbellini.it/posizione.php si potrà capire i progressi e la rotta di Alex grazie alla connessione satellitare dalla suo natante.

Ciao a tutti e Buon Vento per il Week End

ALone-2008 …count-down

alexbellinitesta.jpg

 Il CountDown è iniziato , Alex partirà il giorno 21 Febbraio (domani occhio anche al fuso) sfruttando venti leggeri da SE .
Vedendo cosa gli è capitato negli ultimi 40 giorni non vorrei che partisse in fretta con la voglia di lasciarsi alle spalle tutto cio’ che è accaduto a Lima.

Ogni tanto mandategli un messaggio SMS on-line , si sentirà meno solo!  http://www.alexbellini.it/invia_sms.php

 Buon Vento Alex, e speriamo che Francesca giri un video della tua partenza .

P.S. un grande ringraziamento a Skipper di http://www.navigamus.blogspot.com/  che  ha sposato da subito la causa AL-One 2008 riportando sul suo blog tempestivamente le info di Alex. Cari amici  malati di vela ,Skipper ha un blog bellissimo dove potrete trovare preziose informazioni sull’adriatico…..è meglio di un portolano!!! Un giorno gli dedico un Post intero , lo merita…

News da Alex Bellini

alex-partenza.jpg

 Finalmente la barca è sdoganata!

Riporto:

Dopo una lunga attesa ieri siamo riusciti nella prima grande avventura, portare la barca al Club de Regattas. Il Club, ricordo, sarà il luogo di partenza per la mia traversata oceanica che avrà inizio non appena le condizioni meteo me lo permetteranno.
Da questa mattina, Francesca ed io, abbiamo iniziato a lavorare alacramente per ultimare la preparazione dell´imbarcazione.
Io mi sento già pronto per il grande passo, spero di potervi comunicare presto la data esatta della partenza.
Che emozione, ragazzi!
Alex

SOS ALEX BELLINI CHIEDE AIUTO

ATTENZIONE MI SCRIVE ALEX BELLINI UN MESSAGGIO IMPORTANTE E PREOCCUPANTE DA LEGGERE

AIUITATECI!!!!! 

Ciao a tutti,

Vi scrivo un genere di messaggio che non mi sarei mai immaginato di dover scrivere.
Oggi ho avuto un incontro con la compagnia di trasporti marittimi che mi sta aiutando con lo sdoganamento della barca.
Pare che per far entrare la barca in Perù  io debba fare un´importazione temporanea. Questo comporta l´obbligo di depositare presso la dogana una cifra che varia dai 17.000 ai 26.000 euro e che mi verrà restituita il giorno della mia partenza. Se tale somma non riuscissi a depositarla entro 30 giorni da oggi, la dogana entrerebbe automaticamente in possesso della mia barca.
Mi trovo in Perù, ovviamente, senza questa somma di denaro, senza neppure essere stato messo a conoscenza di questa pratica e con il pericolo di veder naufragare il mio progetto ancor prima della sua partenza.
Chiedo a tutti quelli che mi seguono su questo muro se hanno qualche conoscenza nell´ ambasciata italiana in Perù, nella speranza che quest´ultima mi possa dare una mano a sbloccare la situazione.
Non sto chiedendo di avere questo denaro, ma di avere un supporto per trovare una soluzione alternativa.
Ricordo un precedente caso analogo in cui una ragazza francese, venuta in Perù per una traversata oceanica in windsurf, fu aiutata dall´ambasciata francese.

A risentirci presto.

Grazie, Alex

notizie da Alex Bellini

peru.gif

Alex Bellini è sbarcato in Perù, in questo momento è a Lima per concretizzare il suo ulteriore sogno, “Al-One 2008” nonchè la traversata del Pacifico a remi. Dalle foto pubblicate sul suo sito scorgo il viso di Francesca, sua moglie; è bello vedere un grande uomo accompagnato dalla sua grande donna al fine di coronare un sogno e un’impresa. Non è invidia , mia moglie infatti con il suo tacito consenso è sempre disponibile a appoggiare tutte le mie folli idee. Se non ci fosse lei….

Tempo fa Alex mi ha mandato una email chiedendomi implicitamente di stargli accanto nella sua impresa inviandogli un SMS a bordo della sua imbarcazione di soli 7.5 mt. Beh, io rivolgo questo invito a tutti coloro che leggono ….vi lascio il link al SMS FORM di Alex, facciamolo sentire meno solo.